Zoloft
J.A.T. template series was designed 2006 by 4bp.de: www.4bp.de, www.oltrogge.ws
Popolazione
Image
Intorno al IX secolo d.C. gli Arabi fondarono molte città sulla costa del Kenya ed avviarono rapporti commerciali con la tribù locale dei Bantu: dall'incontro tra queste etnie si formò la cultura swahili, unita dalla lingua (kiswahili) e dalla religione islamica. Per quanto riguarda i Bantu, i Kikuyu - essenzialmente agricoltori - si manifestarono presto come il gruppo più numeroso e potente, anche se la loro supremazia fu messa in discussione dai bellicosi Masai, che invase il Kenya nel XVI secolo (periodo in cui i portoghesi occuparono alcune località della costa).

Alla fine del XIX secolo il Kenya diventò una colonia britannica ed i coloni bianchi sconvolsero la struttura socio-economica e culturale di queste popolazioni: cacciarono gli indigeni dagli altopiani fertili dell'interno, avviando fertili e piantagioni, dove trovarono impiego i Kikuyu, che diedero un importante contributo alla crescita economica del Paese. I Masai rimasero ancorati alle loro tradizioni di allevatori e si trovarono sempre più isolati.

Map tribes Nel secondo dopoguerra i Kikuyu lottarono aspramente contro il colonialismo: nel 1963, con una rivoluzione guidata da Jomo Kenyatta, le popolazioni conquistarono l’indipendenza; Kenyatta, capo della tribù Kikuyu, fondò la nuova Repubblica del Kenya, che è ancora membro del Commonwealth britannico.


La maggior parte della popolazione del Kenya è formata da neri, che sono divisi in due gruppi: i Bantu e i Nilo Camitici. Questi due gruppi sono a loro volta divisi in varie tribù; la più grande è quella dei Kikuyu che è anche la più potente politicamente. Ve ne sono moltissime altre, come potete osservare dalla carta tematica.

Il paese è abitato da minoranze arabe che si sono insediate sulle coste; altre minoranze sono gli indo-pachistani e gli europei.
Arabi e indiani svolgono lavori di tipo commerciale. I neri svolgono soprattutto lavori legati all’agricoltura, mentre gli europei operano nell’industria, nel turismo e nel settore direttivo.

Tutte queste popolazioni per la maggior parte vivono nelle regioni centrali oppure sulla costa. Il Kenya registra un incremento demografico tra i più elevati del mondo ed il problema dell’analfabetismo è decisamente elevato, infatti circa il 39% della popolazione è analfabeta.
 

Foto Kenya

Sondaggi